Samuel Stern Numero 3 đź’€Recensione no spoilerđź’€

  • Post author:
  • Post category:Fumetti
Samuel Stern Numero 3 đź’€Recensione no spoilerđź’€

Eccoci arrivati al terzo numero del nuovo fumetto horror/thriller seriale italiano edito da Bugs Comics.

In questo albo Samuel e Duncan se la dovranno vedere con un posseduto che ha fatto amicizia con il proprio demone interiore.

Come giĂ  detto diverse volte non mi piace soffermarmi sulla trama, questo per non rovinare il piacere della lettura di chi legge il post, ma soprattutto, a mio vedere, ai fini di una scelta d’acquisto, il discorrere della trama è piuttosto stupido.

Proprio per questo passo subito ad analizzare la copertina, che è uno dei punti di forza del fumetto. Molto evocativa e metaforicamente esplicativa verso quello che si andrĂ  a leggere. I disegni che riempiono le 98 pagine sono stilizzati ma particolareggiati allo stesso tempo, molto piĂą simili al primo numero che al secondo. Molto belle le splash page e lo stile differente adottato dall’artista M.Perugini per le scene ambientate nel passato.

Ma questo terzo numero com’è? Vi riassumo con un semplice “è una bomba”. Sembra quasi che le mie piccole critiche fatte agli albi precedenti siano state ascoltate, cosa che sappiamo impossibile per via dei lunghi tempi di lavorazione di un singolo volume. I dialoghi sono meno verbosi e descrittivi con azioni che parlano per i personaggi stessi, sinonimo di una sceneggiatura solida, chiara e in costante miglioramento. I due sceneggiatori, G.Fumasoli e M.Filadoro, stanno prendendo confidenza nello scrivere Samuel Stern: il tutto infatti è piĂą agile, spontaneo e ben strutturato.

In questo numero vengono introdotti nuovi personaggi comprimari e si metterĂ  in dubbio il concetto stesso di bene e male, molto piĂą labile e sfaccettato di quello che abbiamo creduto leggendo i due albi precedenti. C’è anche spazio per una certa critica sociale verso la solitudine e i maltrattamenti che possono trasformare una persona. Davvero un numero avvincente che tocca argomenti profondi senza essere petulante e dalla morale spicciola.

In definitiva non ho critiche da fare a questo terzo numero, solo elogi. Ma visto che i miei piccoli appunti nelle recensioni precedenti sono stati “ascoltati”, personalmente sto ancora aspettando un vero villain per la serie e qualche storia di piĂą ampio respiro che si dipani su piĂą albi.

Se amate l’horror, il mistero e i personaggi tormentati, non perdetevi ogni mese in edicola Samuel Stern a soli 3,50 € per 98 pagine.