Paura nella città dei morti viventi è un film del 1980, diretto da Lucio Fulci. È la prima parte della cosiddetta “Trilogia della morte”, tre film diretti da Fulci tra il 1980 e il 1981, interpretati da Catriona MacColl. Gli altri film della trilogia sono …E tu vivrai nel terrore! L’aldilà e Quella villa accanto al cimitero. È tra i film italiani preferiti dal regista Quentin Tarantino.

Con questo film Lucio Fulci codificò definitivamente il suo stile nell’horror, fatto di violenza esasperata, scene splatter e elementi onirici vicini al surreale.

Il film si doveva intitolare semplicemente La paura, ma la produzione intendeva sfruttare il grande successo di Zombi 2, diretto da Fulci nel 1979, e aggiunse la seconda parte del titolo per rievocare i morti viventi e tentare una sorta di sequel apocrifo del precedente film.

In Germania il film fu messo al bando, per le sue immagini considerate troppo violente, e l’unica versione censurata fu a sua volta sequestrata. Solo una versione, ulteriormente censurata, riuscì a ottenere il visto.

La pellicola ottenne il primo premio al Festival del fantastico di Avoriaz del 1980.