L’armata delle tenebre (Army of Darkness) film del 1992 diretto da Sam Raimi e interpretato da Bruce Campbell, il quale riprende il ruolo di Ash Williams.

È il terzo capitolo della serie horror de La casa. Ha una premessa che riassume la trama del secondo capitolo ma poi sostituisce il suo finale con una storia che procede in modo differente

Produzione

Terzo capitolo della saga iniziata con La casa e proseguita con La casa 2, L’armata delle tenebre permette a Sam Raimi di completare l’opera di trasformazione dall’horror splatter degli esordi alla comicità slapstick solo accennata nei capitoli precedenti.

La pioggia di sangue che aveva contraddistinto il primo film è, infatti, sostituita dalla valorizzazione dell’aspetto umoristico, spesso ai limiti del demenziale, accentuato dalla recitazione a “cartone animato” del protagonista Bruce Campbell, nelle vesti di eroe sbruffone e cool.

L’armata delle tenebre ha avuto un budget considerevolmente più alto dei due film precedenti della serie, stimato in 11 milioni di dollari statunitensi: La casa 2 aveva un budget di 3,5 milioni di dollari, mentre quello de La casa era di soli 350.000 dollari.

Molte delle scene presenti nel riassunto che fa da prologo al film furono girate ex novo, altre aggiunte di sana pianta, come quella in cui si scopre che il protagonista lavora come commesso in un supermarket, particolare mai riportato nelle pellicole precedenti.

La macchina di Ash, una Oldsmobile Delta 88 del ’73 è, in realtà, quella di Sam Raimi, ed è presente in tutti i film del regista (ad esempio, in Spider-Man è l’auto dello zio di Peter Parker).

Nella prima stesura della sceneggiatura, Ash, alla fine della storia, avrebbe dovuto perdere un occhio.

Il personaggio di Linda compare in tutti i film della serie, ma ogni volta è interpretata da un’attrice diversa.

Molti spezzoni che fino a qualche anno fa erano presenti anche nella versione italiana, nell’edizione definitiva ad alta definizione (non ancora disponibile in italiano) sono stati invece eliminati, come del resto anche delle piccole scene come quella d’innamoramento fra Ash e Sheila; è stata invece allungata la scena del mulino in cui Ash ha a che fare con le sue minuscole copie (ciò che si vede in più è ovviamente materiale preso dalla Director’s Cut iniziale). Di conseguenza questa versione finale ad alta definizione dura 81 minuti.

Durante il finale nel supermercato è presente, come anche in altri film di Raimi, Ted Raimi, fratello del regista, che in questo caso recita la parte di un commesso.

Era previsto un finale totalmente diverso del film, in cui Ash beve una quantità errata di pozione per poi risvegliarsi in un futuro apocalittico.